Da qualche anno, il pagamento wireless e’ la norma in Cina: negozi, ristoranti, botteghe, mercatini di frutti e verdura usano Alipay o Wechat: il primo e’ uno di tanti servizi del gigante Alibaba, il secondo una delle molte funzionalita’ di Wechat.

In entrambi i casi, la tecnologia usata e’ il QR: alla cassa e’ esposto il codice QR dell’azienda, col cliente che lo scannerizza, digita l’importo che va a buon fine in un istante; se viceversa e’ una transazione tra privati, sul telefono si genera il QR che l’altra persona scannerizza per completare il pagamento.

La Cina si sta dirigendo verso un mondo senza contante, e tra i principali strumenti c’ e’ un social media. Wechat, il piu’ diffuso in Cina con 900 milioni di utenti. Consta di una App che combina, oltre al pagamento, le funzioni di Facebook, Skype, Uber, Amazon, Instagram, Yelp, Paypal, Expedia e Spotify in una sola, assolvendo dunque sia un ruolo di media come tutti i social, ma anche di vendita: impossibile oggigiorno vivere in una citta’ cinese rifiutandosi di usare Wechat e le sue infinite possibilita’ di servizio, dal pagamento dell’ortolano al noleggio bici. Alipay, che e’ la seconda piattafoma per il pagamento wireless in Cina (520 milioni di utenti), sta arrivando in Italia: riuscira’ a ridurre l’uso del contante nel Belpaese, missione fallita da cosi’ tanti in passato?

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrights BaoBaoItaly 2018. All rights reserved.